icon-5-3 

icon-8-3

icon-1-2

icon-3-2

icon-3-2

icon-2-2

IL MODELLO SCIENTIFICO CULTURALE

Il modello scientifico-culturale della Scuola, pur affondando le proprie radici nella tradizione degli studi di Sigmund Freud, si basa sui principali costrutti dell’approccio psicodinamico per il quale i fenomeni osservabili sono il risultato di elementi ereditari, cognitivi, affettivi, aggressivi, comportamentali, ambientali, che interagiscono in un unico Sistema.

Il modello scientifico-culturale della Scuola, quindi, oltre alla psicoanalisi classica, approfondisce la teoria e la pratica della Psicologia dell’Io, della Scuola delle Relazioni Oggettuali, della Psicologia del Sé e gli attuali contributi di J. Bergeret, O. Kernberg, P. C. Racamier, G. Russo e di altri.

L’offerta formativa proposta dalla Scuola fornisce agli allievi, già dalla fine del biennio, le competenze necessarie per somministrare, anche in ambito peritale, una batteria di test e per redigere un profilo psicodiagnostico.
Alla fine del percorso formativo, l’allievo, attraverso l’approfondimento teorico, le esercitazioni pratiche e la costante attività di supervisione, disporrà di tutti gli strumenti per inquadrare la personalità in termini di funzionamento e di struttura psichica, di meccanismi di difesa, di angoscia di base, di rapporto con la realtà oggettiva e relazionale e per saper condurre interventi psicoterapeutici a breve, medio e lungo termine.

L’obiettivo della Scuola è formare psicoterapeuti capaci di esaminare le proprie idee con rigore scientifico ed indipendenza disciplinare e di armonizzare la pratica clinica con una conoscenza teorica consolidata anche attraverso una ricerca sistematica e costante.

icon-10 Per arricchire le proprie competenze nella valutazione diagnostica e nella pratica clinica.

icon-13 Uno strumento di protezione per il terapeuta e l'analizzato.

icon-11 L'importanza del "saper fare" e del "saper essere"